Passa al contenuto principale
Topic: Sezione aspirazione - Air intake - Hyundai Coupe (Letto 4523 volte) Topic precedente - Topic seguente
0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Sezione aspirazione - Air intake - Hyundai Coupe

Sezione aspirazione - Air intake - Hyundai Coupe

Il mondo dell'elaborazione di un'auto inizia quasi sempre dall'aspirazione. La sostituzione degli elementi filtranti dell'aria è di solito uno dei primi passi che si percorrono quando si decide di intervenire non più solo sull'estetica della vettura, ma anche su ciò che si nasconde sotto il cofano.
Intervenire sull'aspirazione è di solito considerato "soft tuning", assieme all'adozione di scarichi sportivi ed alla riprogrammazione della centralina elettronica.



In seconda battuta si arriva a toccare la farfalla parzializzatrice, il collettore di aspirazione fino alle valvole e gli alberi a camme per terminare sulla lavorazione della testa, interessandosi anche della fase e della qualità di accensione/combustione della miscela...
Entrando nel merito, le versioni Tiburon (1° serie) e Turbulence (2° serie) hanno una presa d'aria molto particolare che può essere migliorata seguendo diversi percorsi; si può vedere la configurazione originale nello spaccato di schema a lato.
Il percorso della presa d'aria originale è, come è facile inturire, non ottimizzata e particolarmente contorta: questo, indiscutibilmente, peggiora la fluidodinamica di tale prezioso fluido gassoso, passando da un fatiscente foro ricavato nella scocca anteriore (2° serie) attraverso delle semplici alette direzionali in plastica o cercando di scavalcare la grossa guarnizione del cofano (1° serie), per poi "rimbalsare" eventualmente sul cofano e successivamente, passando per diversi dispositivi plastici e curve, arrivare finalmente alla scatola filtro.
All'interno della scatola filtro alloggia un filtro pannellare (perchè ha la forma di un pannello) in carta, non rigenerabile.
Lo scopo della configurazione originale è garantire l'assenza di acqua/umidità e polvere, avere un'aria più calda o comunque non troppo fredda per le zone dove le temperature sono troppo rigide e una riserva di ossigeno quando si schiaccia l'acceleratore per migliorare i bassi regimi. In alcune latitudini (come la nostra) dove le temperature sono particolarmente elevate ricercare un sistema di filtrazione diverso può portare dei vantaggi non indifferenti a quelli previsti dalla casa costruttrice.



Nel dettaglio i componenti del sistema filtro originale:
  • 1. Presa d'aria con relativo polmone
  • 2. Risuonatore: polmone d'aria, raccoglitore d'acqua e sporco
  • 3. Scatola filtro con sensore d'aria (Air Temperature Sensor)
  • 4. Tubo di mandata aria al corpo farfalato.
  • 5. Valvola a farfalla
  • 6. Collettore di aspirazione
La centralina elettronica dell'auto, tramite la sonda lambda, adatta la carburazione miscelando la quantità di benzina in contrapposizione all'aria aspirata: è possibile sentire delle riduzioni di prestazioni, in alcuni casi, quando sia costretta a ridurre la quantità di benzina iniettata dagli iniettori se, tramite la sonda lambda, legge una miscela troppo grassa (mancanza di ossigeno) e, purtroppo, aumentando spesso i consumi: tendenzialmente noi stessi compensiamo la mancanza di potenza schiacciando di più il pedale dell'acceleratore per avere la medesima prestazione.

Quando invece ci sarà molto ossigeno la centralina compenserà aumentando, entro certi limiti, la benzina e quindi, a volte, si riesce ad incrementare anche le prestazioni.

Attenzione: una miscela più grassa (nell'uso normale del veicolo, senza cioè sfruttarlo al limite) non significa più consumi ma spesso esattamente il contrario proprio perché il motore brucia meglio, fa meno fatica (+cv) nella trazione e, oltretutto, viene raffreddato maggiormente dalla benzina stessa evitando eccessivi surriscaldamenti nocivi per testata e guarnizioni.

Intervenendo sulla presa d'aria originale migliorerà, quindi, sensibilmente il comportamento del motore.

Nei link di questa sezione vengono indicati alcuni dei tanti modi di operare per migliorare l'aspirazione, direttamente dall'esperienza degli utenti di quest'auto.

Altri dispositivi non elencati come Blower (o meglio turboventilatori), magneti, ecc... sono cmq da escludere, eccetto rari validi dispositivi, perchè potrebbero portare a problemi di vario genere, anche seri, a fronte di benefici irrisori.